Pelle e anziani - Come proteggerla al meglio

La nostra pelle cambia con l'età e i fattori che ne provocano l'invecchiamento sono numerosi. La giusta cura della pelle può migliorare la vitalità e l'aspetto della pelle.

Pelle e anziani - Come proteggerla al meglio

La nostra pelle cambia e i fattori che ne provocano l'invecchiamento sono numerosi: l'alimentazione, il nostro stile di vita, lo stress, l'obesità, l'ereditarietà. Oltre a questi c'è da considerare il Sole, uno dei principali responsabili dell'invecchiamento precoce della nostra pelle. Man mano che si invecchia, quindi, anche la pelle subisce dei cambiamenti: tende a diventare secca, perde di elasticità e diventa più sottile. Ma ciò non significa che non ci si può convivere. La giusta cura della pelle può migliorare la vitalità e l'aspetto della pelle.

L'aspetto che colpisce maggiormente della pelle degli anziani è la formazione delle rughe provocate dalla perdita progressiva di tono dei tessuti sottostanti e dall'elasticità della cute. Un'altra caratteristica della pelle degli anziani è la sua secchezza: tende a sfaldarsi facilmente e provoca prurito. In alcuni casi questa condizione può essere sintomo della presenza di patologie come il diabete, le malattie renali o quelle epatiche. La pelle secca ha una caratteristica da non sottovalutare quando si è anziani: tende a lesionarsi con maggiore facilità. Bisogna quindi cercare di evitare di stare seduti molto a lungo o di trascorrere molte ore al letto per evitare la formazione di dolorose piaghe. 

Ognuno invecchia in modo diverso, ma le principali caratteristiche della pelle durante questo periodo della vita sono simili:
a.    Sottile, secca, fragile, pruriginosa, lassa, depigmentata
b.    Con presenza di rughe, lentiggini solari
c.    Con ridotta funzione di barriera
d.    Facilmente irritata, con ridotte difese immunitarie
e.    Aumentata suscettibilità alle infezioni
f.    Capacità di riparare ferite più lenta
g.    Con presenza di ematomi
h.    Ridotta sudorazione con minore capacità di termoregolazione
(per approfondimento leggi anche Invecchiamento cutaneo)

I dermatologi dell’AAD (American Academy of Dermatology) raccomandano le seguenti modifiche allo stile di vita per avere la miglior cura possibile della pelle.
https://www.aad.org/public/everyday-care/skin-care-basics/care/skin-care-in-your-60s-and-70s

Igiene personale. Alcuni semplici cambiamenti possono ridurre (o alleviare) la pelle secca e pruriginosa e impedire che la secchezza e il prurito diventino un problema serio. Ecco cosa si può fare:
  1. Smettere di usare la saponetta. Sostituirla con un detergente delicato, cremoso e senza profumo.
  2. Usare acqua tiepida (non calda). L'acqua calda priva la pelle dei suoi oli naturali, che possono aumentare la secchezza cutanea.
  3. Usare un panno morbido per lavare la pelle. Un guanto o una spazzola da bagno può irritare la pelle.
  4. Fare il bagno o la doccia “veloci”, al massimo dieci minuti. Si potrebbe scoprire che non c’è bisogno di fare il bagno tutti i giorni. 
  5. Tamponare delicatamente la pelle dopo il bagno, lasciandola umida. Avere dell'acqua sulla pelle quando si applica la crema idratante (passaggio successivo) aiuta a idratare la pelle.
  6. Applicare una crema idratante cremosa e senza profumo formulata per la pelle secca entro tre minuti dal bagno. Questo aiuta ad alleviare la secchezza e ripristinare la barriera protettiva della pelle.

Stile di vita.
a.    Usare un umidificatore quando l'aria sembra secca. Il riscaldamento e l'aria condizionata possono eliminare l'umidità dall'aria. Mantenere l'umidità ambientale tra il 45% e il 60% può migliorare la condizione di secchezza della pelle.
b.    Stare al caldo senza avvicinarsi al caminetto o ad altre fonti di calore. Sedersi davanti a una fiamma libera o a un'altra fonte di calore può seccare la pelle.
c.    Indossare i guanti mentre si fanno i lavori domestici e il giardinaggio. Lavorare in casa e in giardino può esporre la pelle a sostanze chimiche aggressive, luce solare e altri agenti che possono irritare e seccare la pelle. Quando indossi i guanti, riduci anche il rischio di ferirti la pelle.
d.    Evitare di indossare abiti che possano irritare la pelle: meglio scegliere tessuti realizzati in fibre naturali
e.    Proteggere la pelle dal sole: aiuta a prevenire le macchie e riduce il rischio di sviluppare il cancro della pelle.
i.    Applicare una crema solare ad ampio spettro resistente all'acqua con SPF 30 o superiore ogni giorno. Va applicato a tutta la pelle esposta, che i vestiti non coprono.
ii.   Cercare l'ombra. La protezione solare non blocca il 100% dei raggi nocivi del sole.
iii.  Indossare abiti che proteggano la pelle dal sole
iv.   Non usare profumo. Profumi, colonie e prodotti per la cura della pelle che contengono fragranze possono irritare la pelle.
f.    L'alimentazione è fondamentale per la pelle degli anziani. Bisogna mantenersi idratati bevendo molta acqua e bibite analcoliche che forniscano elementi nutritivi.
g.    Imparare a esaminare la pelle alla ricerca di segni può aiutarti a trovare precocemente il cancro della pelle. 
h.    Consultare un dermatologo per gli esami del cancro della pelle. Intorno ai 50 anni di età, aumenta il rischio di sviluppare il cancro della pelle e le escrescenze precancerose. Con il passare degli anni, questo rischio aumenta.

Scorpi i nostri prodotti consigliati se non controindicati per gravi patologie cardiovascolari.